I Nostri Propositi

Siamo una Comunità Cristiana impegnata nell’annuncio del Vangelo di Gesù Cristo, costituita da persone che desiderano imparare di più su Gesù e sulla spiritualità Cristiana. Una Comunità aperta a chiunque cerchi lo sviluppo spirituale e voglia far parte di una Comunità di amici.  Vogliamo essere una Comunità che porti le persone a Gesù, che le faccia diventare membri della famiglia di Dio, guidandole verso il discepolato e la maturità, incoraggiando ogni credente ad essere un testimone fedele trasformando la propria città.

Come Chiesa Presbiteriana, ponendoci nell’ala riformata classica e calvinista riconosciamo ed accettiamo le direttive di Westminster; più precisamente: 1) la Confessione di Fede  di Westminster del 1647; 2) Il Catechismo minore di Westminster del 1648; 3) Il Catechismo maggiore di Westminster del 1648; 4) Istruzioni per il Culto pubblico di Dio del 1643;  5) 
Siamo d’accordo con il Credo Apostolico, il Credo di Atanasio, e il Credo di Nicea.

In Cosa Crediamo

1. Dio. C'è un solo Dio che esiste eternamente in tre distinte ma uguali persone: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Dio è immutabile nella sua santità, giustizia, saggezza e amore. Lui è l'Onnipotente Creatore, Salvatore e Giudice che sostiene e governa tutte le cose secondo la sua suprema volontà per la sua propria gloria. 

2. La Bibbia. Dio ha rivelato se stesso nella Bibbia che consiste solo del Vecchio e Nuovo Testamento. Ogni parola fu ispirata da Dio attraverso autori umani, così che la Bibbia come originalmente data è nella sua interezza la Parola di Dio, senza errore e completamente affidabile in fatti e dottrina. Solo la Bibbia parla con finale autorità ed è sempre sufficiente per tutte le questioni di credenza e pratica. 

3. La Razza Umana. Tutti gli uomini e donne, essendo creati nell'immagine di Dio, hanno insiti uguale dignità e valore. Il loro scopo più grande è rispettare, adorare e amare Dio. Come risultato della caduta dei nostri progenitori, ogni aspetto della natura umana è stato corrotto e tutti gli uomini e donne sono senza vita spirituale, peccatori colpevoli e ostili a Dio. Ogni persona è perciò sotto la giusta condanna di Dio ed ha bisogno della nuova nascita, di essere perdonata e riconciliata con Dio per poterlo conoscere e piacergli. 

4. Il Signore Gesù Cristo. Il Signore Gesù Cristo è pienamente Dio e pienamente uomo. È stato concepito dallo Spirito Santo, è nato da una vergine ed ha vissuto una vita innocente in obbedienza al Padre. Ha insegnato con autorità e tutte le sue parole sono verità. Sulla croce morì al posto dei peccatori, portando la punizione di Dio per il loro peccato, riscattandoli col suo sangue. È risorto dai morti e con il Suo corpo della risurrezione è asceso al cielo dove è esaltato come Signore di tutti. Egli intercede per il suo popolo alla presenza del Padre. 

5. Salvezza.  La salvezza è completamente un'opera della grazia di Dio e non può essere guadagnata o meritata. È stata compiuta dal Signore Gesù Cristo ed è offerta a tutti nel vangelo. Dio nel suo amore perdona i peccatori che Egli chiama e accorda loro il pentimento e la fede. Tutti quelli che sono posti per la vita eterna e credono in Cristo sono giustificati solo per mezzo della fede, adottati nella famiglia di Dio e ricevono la vita eterna. 

6. Lo Spirito Santo. Lo Spirito Santo è stato inviato dal cielo per glorificare Cristo e applicare la sua opera di salvezza. Egli condanna i peccatori, impartisce vita spirituale e dà una vera comprensione delle Sacre Scritture. Riempie tutti i credenti, porta la certezza della salvezza e produce crescita per la somiglianza con Cristo. Egli edifica la chiesa e conferisce potenza ai suoi membri per l'adorazione, il servizio e la missione. 

7. La Chiesa. La Chiesa universale è il Corpo del quale Cristo è la testa e a cui tutti coloro che sono salvati appartengono. Essa è resa visibile sotto forma di chiese locali, che sono congregazioni di credenti in comunione gli con gli altri per l'adorazione di Dio, la predicazione della Parola, l'amministrazione del Battesimo  e la Cena del Signore, per la cura pastorale e la disciplina, e per l'evangelizzazione. L'unità del corpo di Cristo è espressa nelle chiese e tra le chiese dal reciproco amore, cura e incoraggiamento. La vera comunione tra chiese esiste solamente laddove sono fedeli al vangelo. 

8. Battesimo e la Cena del Signore. Il Battesimo e la Cena del Signore sono state date alle chiese da Cristo come segni visibili del Vangelo. Il Battesimo è un simbolo dell'unione del credente con Cristo e l'entrata nella sua Chiesa, ma non impartisce vita spirituale. Esso viene amministrato a coloro che professano una fede di fatto in Cristo e Gli ubbidiscono . Devono essere battezzati pure i bambini di uno o due dei genitori credenti. La Cena del Signore è una commemorazione del sacrificio di Cristo offerto una volta sola per tutti e non implica alcuna trasformazione nel pane e nel vino. Tutte le sue benedizioni sono ricevute per mezzo della fede. 

9. Il Futuro. Il Signore Gesù Cristo ritornerà in gloria. Egli risusciterà i morti e giudicherà il mondo in giustizia. Il malvagio sarà mandato a punizione eterna e il giusto sarà accolto in una vita di gioia eterna in comunione con Dio. Dio farà tutte le cose nuove e sarà glorificato per sempre.